Richiesta di affidamento in prova

Indice degli atti penali - Tutti i formulari giuridici

Alla Procura Generale della Repubblica (ex art. 656, comma 6, c.p.p.) *
Presso la Corte d’Appello di _______ (o presso il Tribunale, si veda art. 665 c.p.p. per l’individuazione del giudice competente)

 

Oggetto: istanza di affidamento in prova al servizio sociale (art. 47 o.p.) o, in subordine, di detenzione domiciliare (art. 47 ter o.p.)

 

 

Il sottoscritto Avv. _______, difensore di fiducia di _________, nato a ______ il _______ e residente in ________ alla via _________ n. __ ,ove elegge domicilio

Premesso

che con sentenza n. (elencare tutte le sentenze e le relative condanne in esse statuite o la sentenza per la quale si richiede il beneficio)

che è stato notificato al _____ l’ordine di carcerazione – e contestuale (ed eventuale) decreto di sospensione - relativo alle pene che deve espiare;

 

che il ______, dopo la commissione dei reati per cui sono state emesse le suddette sentenze, ha serbato in libertà un comportamento tale da consentire un giudizio prognostico favorevole circa la sua rieducazione e sull’eventuale ulteriore commissione di reati;

(che, considerata la personalità del _________ si ritiene che l’affidamento in prova possa contribuire alla rieducazione del condannato in maniera più efficace rispetto alla detenzione in carcere punto eventuale da inserirsi in caso di particolari condizioni psicologiche del condannato)

 

chiede

ai sensi dell’art. 47 o.p., sussistendone i limiti di legge, all’Ecc.ma Corte d’Appello di ______, in funzione di giudice dell’esecuzione, di ammettere ________ all’espiazione delle pena detentiva nella forma alternativa dell’affidamento in prova

in subordine

qualora si ritenesse che non esistano i presupposti per l’affidamento in prova

chiede

ai sensi dell’art. 47 ter o.p., di ammettere il ________ all’espiazione della pena detentiva nella forma della detenzione domiciliare.

 

si allega (eventuale documentazione)

 

Luogo, ________

Avv. _______________

N.B. L’individuazione del giudice dell’esecuzione è fatta ai sensi dell’art. 665 c.p.p.

*Nel caso in cui l’istanza sia presentata dopo che ha avuto inizio l'esecuzione della pena l’istanza deve essere presentata al magistrato di sorveglianza competente (art. 47, quarto comma, o.p.).

 

L'autore di questa formula è l'Avv. Alessandro Gallucci (avvgallucci@gmail.com)
Indice degli atti penali - Tutti i formulari giuridici
Salva questa pagina in PDF
Arricchisci questa guida con un tuo commento:
blog comments powered by Disqus