Sei in: Home » Articoli

Cassazione: L'ex che non restituisce il corredo rischia condanna per appropriazione indebita

sposa matrimonio nozze
Non restituire il corredo all'ex coniuge integra il reato di appropriazione indebita. Lo ha stabilito la Corte di cassazione, seconda sezione civile, con la sentenza n.6438 del 21 febbraio 2011. Secondo la ricosruzione della vicenda, in seguito alla condanna della Corte di Appello di Firenze, (provvedimento giurisdizionale di conferma della sentenza di primo grado emessa dal Tribunale di Arezzo), l'uomo adiva la Corte, sollevando tra i tanti motivi, l'intervenuta remissione della querela. Pur precisando che il conportamento tenuto dall'ex coniuge, concretizzatosi nel rifiutare di restituire "due piumoni, tre coperte estive e due invernali, quattro tovaglie, due paia di lenzola e varie serie di asciugamani", integra il reato di appropriazione indebita, la Suprema Corte, rigettando gli altri motivi di ricorso, ha però accolto l'eccezione sollevata dall'imputato sulla intervenuta remissione della querela, annullando la sentenza di condanna senza rinvio per estinzione del reato.
(24/02/2011 - Luisa Foti)
Le più lette:
» Pensioni donne: arriva la riduzione fino a 2 anni per chi ha figli
» Isee precompilato: obbligatorio da settembre 2018
» Assicurazione avvocati: i vantaggi della polizza CNF e come aderire
» Documenti: per quanto tempo vanno conservati?
» Il TFR in busta paga - Guida con fac-simile di richiesta
In evidenza oggi
Assicurazione avvocati: i vantaggi della polizza CNF e come aderireAssicurazione avvocati: i vantaggi della polizza CNF e come aderire
Mammografia: entro 60 giorni o dal privato al costo del ticketMammografia: entro 60 giorni o dal privato al costo del ticket
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF