Sei in: Home » Articoli

Matrimonialisti: sentenza Cassazione ha messo un freno al riconoscimento disinvolto di sentenze di annullamento

Gian Ettore Gassani, presidente dell'Ami, l'associazione degli avvocati matrimonialisti, commentando la recente sentenza della Corte di Cassazione che ha negato il riconoscimento di una sentenza ecclesiastica di nullitÓ di un matrimonio durato venti anni ha dichiarato: "La Cassazione prende in via definitiva una posizione storica, perche' mira a bloccare il disinvolto aumento dei riconoscimenti, da parte dei giudici italiani, delle sentenze ecclesiastiche di dichiarazione di nullita' dei matrimoni". Gassani ricorda che "le sentenze ecclesiastiche matrimoniali, per avere efficacia nel nostro Paese, devono essere riconosciute dal giudice italiano. In assenza di riconoscimento, di delibazione, esse non hanno efficacia in Italia. Negli ultimi cinque anni si e' registrato, infatti, un vertiginoso aumento delle procedure di annullamento dei matrimoni dinnanzi ai giudice ecclesiastici ed alla Sacra Rota". In Italia, nel 2009, sono state circa seimila le dichiarazioni di nullita' dei matrimoni. "Tale fenomeno - osserva ancora Gassani - ha indotto anche papa Ratzinger a intervenire, nel 2008 e nel 2010, per verificare eventuali eccessi o scappatoie sottostanti il vertiginoso aumento degli annullamenti del matrimonio".
Vedi anche: Cassazione: non Ŕ annullabile un matrimonio durato quasi 20 anni
Altre informazioni su questo argomento
(24/01/2011 - Notiziario)
In evidenza oggi:
» Avvocati: cosa non va detto al collega per non rischiare una sanzione
» Telefonino alla guida: al vaglio il ritiro della patente
» Malattie professionali: quali sono riconosciute dall'Inail
» Fisco pignora 300mila euro: Codacons a rischio chiusura
» Avvocati: cosa non va detto al collega per non rischiare una sanzione

Newsletter f g+ t in Rss