È stata approvato lo scorso 18 novembre il regolamento per il riordino dei contributi all'editoria. Lo fa sapere in una nota Palazzo Chigi. Tra le misure principali per regolamento c'è l'obiettivo di premiare i giornali che arrivano nelle edicole e non quelli venduti attraverso lo strillonaggio. Ci sono inoltre misure a tutela dell'occupazione nel mondo giornalistico ed è inoltre prevista la possibilità di inviare per via telematica la domanda per richiedere i finanziamenti per accelerare così i tempi. Il regolamento prevede un nuovo metodo per il calcolo dei contributi all'editoria che si baserà non più sulla tiratura ma sulle effettive copie distribuite per la vendita. Il Governo fa infine sapere che il provvedimento ha ottenuto il parere favorevole del Consiglio di Stato e delle Commissioni parlamentari competenti.

Condividi
Feedback

In evidenza oggi: