Sei in: Home » Articoli
 » scuola

POSTA e RISPOSTA: abolire la professione di notaio? (11^ puntata)

notaio business id10262
L'Avv. Nicoletta TATEO del Foro di Vigevano interviene sul tema dell'abolizione della professione di NOTAIO di cui alla news del 4 nov '10: "Concordo con la proposta da voi avanzata: è una professione anacronistica che non trova più alcuna motivazione al giorno d'oggi. La responsabilità certificativa dei notai non giustifica più la loro funzione, potendo essere svolta da impiegati abilitati ed ugualmente responsabili (ed anzi più responsabili, posto che, se organizzato come servizio pubblico, sarebbe sottoposto ad una supervisione e quindi configurabile una concreta responsabilità). In alternativa, si potrebbe "copiare" dai Francesi, per i quali Notai sono laureati triennali che svolgono un lavoro da 'funzionario', quale nella stragrande maggioranza dei casi è quello del Notaio, con anche i relativi riflessi in termini economici". Studio Cataldi ha lanciato il sasso nello stagno, i cerchi concentrici non si placano più. Significa che abbiamo colto nel segno: nei prossimi giorni daremo conto del torrenziale afflusso di considerazioni sull'argomento.
(19/11/2010 - Avv.Paolo Storani)
Scrivi all'Avv. Paolo Storani
(Per la rubrica "Posta e Risposta")
» Lascia un commento in questa pagina
Avv. Paolo M. Storani
Civilista e penalista, dedito in particolare
alla materia della responsabilità civile
Rubrica Diritti e Parole di Paolo Storani   Diritti e Parole
   Paolo Storani
In evidenza oggi:
» Ponte Morandi: si può revocare la concessione ad Autostrade?
» Avvocati e gratuito patrocinio: compensi più equi
» La diffida ad adempiere
» La pensione di reversibilità
» Voucher lavoro: cosa cambia dopo il decreto dignità

Newsletter f g+ t in Rss