Nello stato della Virginia (USA) una nuova legge appena varata considera reato penale lo spamming, ovvero l’invio indiscriminato di posta pubblicitaria. La rigida misura è stata la conseguenza dei dati preoccupanti risultanti dallo studio effettuato del nuovo fenomeno, dal quale è emerso che l’invio indiscriminato di posta elettronica, occuperebbe ormai il 50% del traffico di e-mail mondiale. Per chi infrange il provvedimento, la nuova legge prevede la sanzione della reclusione da uno a cinque anni.

Condividi
Feedback

In evidenza oggi: