Sei in: Home » Articoli

Abolire la professione di NOTAIO?

notario contratto id10466
Gravissimo quel che dev'esser accaduto venerdì 29 ott '10 a Roma: non vorremmo essere nei panni del Ministro della Giustizia On.le Angelino ALFANO quando dovrà porre mano al dossier sul concorso di Stato per duecento posti da notaio. Invalidare tutto o soltanto la terza giornata, quella della rivolta? Oltretutto, nella seconda ipotesi il Ministero si esporrebbe ad una valanga di ricorsi. E' accaduto, a grandi linee, che migliaia di aspiranti notai si siano infuriati per via della seconda traccia d'esame che non solo era stata anticipata da un sito, ma era stata addirittura assegnata a mo' di simulazione, pare al 95% dei contenuti, ai primi di ottobre '10 in una scuola privata di notariato di Roma.
Riferisce "La Stampa" del 31 ott '10, con tanto di nomi e cognomi di testi oculari, che "alcuni candidati" scrivevano "ancor prima che la traccia venisse dettata. E poi una di quei candidati ...esser portata via dai funzionari del ministero perché aveva svolto il compito prima ancora che venisse affidato". Sono ancora sub judice i due precedenti concorsi, sospesi e senza una graduatoria di vincitori. A questo punto chiediamo ai visitatori del Portale se non sia preferibile abolire definitivamente l'anacronistica professione di notaio, trasformando radicalmente gli Uffici del Territorio in Agenzie del Notariato a tassa fissa/progressiva ed onorario prestabilito ove impiegare, a stipendi dignitosi, migliaia e migliaia di ragazze e di ragazzi, seri e preparati, da selezionare con criteri diametralmente opposti rispetto a quelli vigenti.
(04/11/2010 - Avv.Paolo Storani)
Scrivi all'Avv. Paolo Storani
(Per la rubrica "Posta e Risposta")
» Lascia un commento in questa pagina
Avv. Paolo M. Storani
Civilista e penalista, dedito in particolare
alla materia della responsabilità civile
Rubrica Diritti e Parole di Paolo Storani   Diritti e Parole
   Paolo Storani
In evidenza oggi:
» Multe: il super autovelox vede anche chi usa il telefono
» Guida in stato di ebbrezza: la sospensione della patente non è automatica
» Lavori in casa senza permesso: in vigore l'elenco
» Cassazione: niente sanzioni a lavoratore assente per un giorno senza certificato
» L'avvocato non può accettare compensi esigui


Puoi trovare o lasciare commenti anche nei post che trovi nella nostra Pagina Facebook
Newsletter f g+ t in Rss
L'avvocato non può accettare compensi esigui
Resta aggiornato. Segui StudioCataldi su Telegram      SCOPRI DI PIU'
chiudi