Sei in: Home » Articoli

Cassazione: ai ladri italiani il furto piace "strano"

furto
In Italia il furto diventa sempre più fantasioso e i giudici della Cassazione si trovano davanti a centinaia di casi di ladri che il furto lo fanno in modo "estroso". Può sembrare normale rubare la cassa di un supermercato ma nella casistica della Cassazinoe vi sono anche ladri di 'Dash', di agnelli, di siepi da giardino, di fiamme ossidriche. Da un resoconto di Adnkronos su diverse pronunce della Corte sembra proprio che sempre piu' spesso i ladri si dimostrano "originali". Insomma il furto strano fa da padrone in molte città. A sassari si legge in una nota di Adnkronos "due trentenni, Raimondo M. e Fortunato Helton D. sono entrati in un supermercato non tanto per rubare merendine, biscotti o altri generi alimentari, bensi' per impossessarsi della cassa (inutile dire che sono stati condannati per furto aggravato dalla violenza sulle cose). Per rimanere in zona, in provincia di Cagliari, il signor Ignazio C., un giorno di marzo di due anni fa entro' a tutta velocita' con la propria auto in una macelleria.
Voleva rubare, e ci e' riuscito, i maialetti e gli agnelli esposti nella vetrina del negozio. Paghera' con quattro mesi di reclusione e un multa di 160 euro per furto aggravato". Altre informazioni su questo argomento.
Altre informazioni su questo argomento
(24/10/2010 - N.R.)
In evidenza oggi:
» Affido condiviso: sì a diritto di visita rigido per tutelare i figli
» Reato di invasione di edifici: in arrivo multe fino a 2mila euro
» Il processo amministrativo
» Avvocati: verso l'assunzione negli studi legali
» Addio multa se nel verbale mancano indicazioni sul segnale di preavviso

Newsletter f g+ t in Rss