Sei in: Home » Articoli

In lizza il Premio del Paesaggio 2010-2011, in attuazione della Convenzione Europea del Paesaggio.

Le amministrazioni pubbliche e ONG, eventualmente organizzate in forma di consorzi, che abbiano attuato eccellenti progetti di valorizzazione o di riqualificazione del proprio territorio, possono compilare on line, la scheda di partecipazione alla selezione indetta dal Ministero per i Beni e le Attivitą Culturali per l'individuazione dei candidati italiani al Premio del Paesaggio 2010-2011 del Consiglio d'Europa. La trasmissione telematica della scheda, anche per il tramite di professionisti esterni delegati dagli Enti interessati, deve avvenire secondo la procedura indicata nel sito www.premiopaesaggio.it e rappresenta una sorta di preiscrizione al Premio di cui trattasi. I progetti saranno valutati per l'impatto positivo dimostrato sul patrimonio culturale, ambientale e paesaggistico, inteso in stretta correlazione con la vita dell'uomo e con il progresso della scienza e dell'economia, dando un particolare favor agli interventi che abbiano assicurato un ampio coinvolgimento dei cittadini in tutte le fasi, dalla loro predisposizione alla loro realizzazione.
L'invio delle schede da parte di numerosi Enti permetterą anche di costituire una preziosa e corposa raccolta di buone pratiche e iniziative innovative, che fungerą da stimolo per gli amministratori ad avviare interventi che mirino a recuperare, oppure a salvaguardare ed esaltare le eccellenze e le peculiaritą presenti nel territorio di propria competenza, magari attuando politiche di collaborazione interistituzionale.
(26/10/2010 - V.Z.)
In evidenza oggi:
» In arrivo pił ferie e ponti per tutti
» Avvocati: addio contributo minimo integrativo
» Avvocati: addio contributo minimo integrativo
» La Consulta boccia l'art. 92 post riforma
» Multa col cellulare in auto anche se non si parla


Puoi trovare o lasciare commenti anche nei post che trovi nella nostra Pagina Facebook
Newsletter f g+ t in Rss
RIMEDI ALTERNATIVI AL REPECHAGE IN IPOTESI DI LICENZIAMENTO PER GIUSTIFICATO MOTIVO OGGETTIVO DETERMINATO DA RIORGANIZZAZIONE AZIENNDALE PER RIDUZIONE DI PERSONALE OMOGENEO E FUNGIBILE