Il 17 Settembre 2010 il Consiglio dei Ministri ha approvato un decreto legislativo che, in attesa dell'attuazione della disciplina delle città metropolitane, detta norme transitorie per Roma Capitale. "La differenziazione del ruolo della Capitale d'Italia dagli altri Comuni, - si legge dalla nota diffusa da Palazzo Chigi - motivata dall'essere sede degli Organi costituzionali nonché di Rappresentanze diplomatiche presso la Repubblica italiana, presso lo Stato della Città del Vaticano e presso le Istituzioni internazionali, implica particolari profili di governance del territorio della città, in attuazione all'articolo 114, comma terzo, della Costituzione, che riserva a legge dello Stato il compito di definirne l'ordinamento. Sul testo è stata sancita l'intesa in sede di Conferenza unificata e sono stati acquisiti i pareri, integralmente recepiti, delle Commissioni parlamentari". Per ulteriori informazioni, www.governo.it.
Condividi
Feedback

(18/09/2010 - Luisa Foti)
In evidenza oggi:
» Stalking se il padre assilla la ex con la scusa di vedere il figlio
» Frammenti: le short stories di Studio Cataldi