La Corte di cassazione ha stabilito che è legittimo l'inseguimento e la cattura in alto mare di una nave straniera che abbia violato le leggi dello stato rivierasco, purché l'inseguimento inizi non appena una delle imbarcazioni minori entri nelle acque territoriali e si inizi nei suoi confronti l'inseguimento. È con la sentenza n. 32960 che i giudici di Piazza Cavour, dopo aver annullato la sentenza della Corte di Appello di Reggio Calabria per difetto di giurisdizione, hanno dettato i criteri da seguire per la cattura in acque internazionali di navi straniere che abbiano violato le nostre leggi.

Condividi
Feedback

(14/09/2010 - Luisa Foti)
In evidenza oggi: