Sei in: Home » Articoli

Tar Lazio: riaperta istruttoria sui costi degli SMS in Italia

Condividi
Seguici

Il Tar del Lazio accogliendo un ricorso del Codacons ha riaperto l'istruttoria sui costi eccessivi degli SMS in Italia ed ha ordinato all' Autorità per le Comunicazioni di esprimersi formalmente sulla diffida del Codacons', con cui si chiedeva all'Agcom di abbassare le tariffe dei messaggi sms per uniformare i costi alla media europea. L'associazione dei consumatori ha infatti da anniu denunciato che in Italia gli SMS sono molto più cari rispetto al resto d'europa in cui la media è di 7,5 centesimi di euro a messaggio. L'Autorità per le Comunicazioni - si legge in un comunicato del Codacons - "ha evidenziato di recente nel nostro paese uno squilibrio giuridico ed economico nel settore degli sms e forti anomalie rispetto all'Europa, specie sul fronte della concorrenza, sottolineando l'esigenza di adeguamento all'UE". E' vero che le società telefoniche avevano presentato un progetto di ribasso del prezzo degli sms da 15 a 13 eurocent maciò non è ancora sufficiente e per questo l'associazione aveva diffidato l'Agcom a "disporre una più sostanziosa diminuzione delle tariffe". L'Autorità aveva rifiutato la richiesta e il caso era finito dinanzi al Tar che ora da dato ragione ai consumatori e l'Agicom dovrà ora esprimersi sulla diffida. Complessivamente il maggior costo annuale per gli italiani che inviano gli sms (rispetto alla media europea) è pari a circa 600 milioni di euro.
(05/09/2010 - Roberto Cataldi)
In evidenza oggi:
» Alcoltest: revirement Cassazione, l'accusa prova il funzionamento dell'etilometro
» Case: assicurazione obbligatoria contro le calamità naturali, la proposta alla Camera

Newsletter f t in Rss