Sei in: Home » Articoli

Scuola: Codacons chiede all'Antitrust di bloccare pubblicità ingannevoli di astucci e zainetti

Il Codacons ha rilevato che in questi giorni le televisioni trasmettono spot, destinati agli scolari più piccoli, di zaini, astucci e altri prodotti scolastici che, secondo il Codacons, sfruttano la buona fede dei bambini ingannando sulle reali potenzialità del prodotto. L'associazione dei consumatori ha quindi chiesto all'Antitrust di interventire per sospendere in via provvisoria gli spot ritenuti ingannevoli. In un comunicato stampa dell'associazione sono riportati alcuni esempi di zaini e astucci che si aprono e si muovono 'magicamente' da soli, parlano, saltano ed hanno perfino le braccia. La scelta di un prodotto per la scuola, secondo Codacons, non è solo una questione finanziaria, ma ha a che fare con la salute dei propri figli e consiglia per questo di "di non acquistare uno zaino o peggio ancora una cartella, ma un trolley, ossia una borsa con rotelle che consente di trasportare comodamente i pesi senza affaticare la schiena". L'associazione fa notare che se "il peso dei libri supera del 10/15% quello dell'alunno, con lo zaino vi un aumento del fattore di rischio per la colonna vertebrale, specie per chi soffre già di scoliosi". Se poi dello zaino proprio non si vuole fare a meno è necessario controllare che abbia uno schienale rigido, che sia di piccole dimensioni e comunque non superiori al necessario, abbia bretelle larghe, imbottite e regolabili (per una distribuzione omogenea del carico su entrambe le spalle) e dotate di fibbie sicure e facilmente sganciabili.
E' necessario inoltre che vi sia una cintura addominale con fibbia "Deve essere ad altezza vita e con aggancio anteriore per ottenere un carico centrato e per fare aderire lo zaino alla colonna vertebrale, in modo che non sobbalzi durante la camminata".
(27/08/2010 - Roberto Cataldi)
Le più lette:
» Le aree destinate a parcheggio nel condominio
» I tagli alla pensione di reversibilità
» Autovelox: come difendersi dalle contravvenzioni illegittime
» Arriva la dichiarazione Iva precompilata e l'obbligo della fattura elettronica tra privati
» Il concorso di colpa nel processo penale
In evidenza oggi
Multe autovelox: dal 1° agosto potrebbero essere nulleMulte autovelox: dal 1° agosto potrebbero essere nulle
Cassazione: la telefonata registrata è una prova e può essere utilizzata in giudizioCassazione: la telefonata registrata è una prova e può essere utilizzata in giudizio
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF