Sei in: Home » Articoli

Aree boscate?

Spigolando qua e là m'imbatto in una pronuncia del Tar Lazio del 17 novembre 2009 n°11242 annotata da Alessandro Del Dotto che campeggia nel terzo e quarto riquadro della home page di un autorevole Portale giuridico del 19 e del 20 agosto 2010: richiama la definizione di incendio boschivo con l'applicazione di divieti, prescrizioni e sanzioni a “zone boscate e pascoli i cui soprassuoli” siano stati percorsi dal fuoco con conseguente inedificabilità. Corro ad aprire il fido vocabolario Zingarelli. Con malcelato compiacimento cerco e trovo proprio quello che volevo trovare: precede sia il lemma "BOSCATA" sia l'aggettivo "BOSCATO" una bella croce, di quelle che si appongono accanto ad un defunto. Con tale simbolo la Zanichelli Editore vuol dire che ambedue i termini hanno accezione ARCAICA. Ma il nostro legislatore quando mai imparerà a scrivere in lingua italiana attuale e moderna? Di certo, l'osservanza ed il rispetto delle leggi presuppone la loro comprensibilità e la stesura in una lingua che si avvicini il più possibile a quella adoperata dalla popolazione. Che il burocrate soccomba! Lo stesso dicasi per i divieti e le avvertenze che si leggono su cartelli murali e segnaletica stradale. Ringrazio mio suocero Pippo che mi ha segnalato il seguente, testuale divieto che vigeva sulla littorina Fabriano-Civitanova Marche qualche lustro fa: "Vietato scendere fronte all'esterno del rotabile". Penso significasse, nella terra dei Sibillini, che uno non poteva scendere sulle rotaie, bensì sul marciapiedi.
(22/08/2010 - Avv.Paolo Storani)
Scrivi all'Avv. Paolo Storani
(Per la rubrica "Posta e Risposta")
» Lascia un commento in questa pagina
Avv. Paolo M. Storani
Civilista e penalista, dedito in particolare
alla materia della responsabilità civile
Rubrica Diritti e Parole di Paolo Storani   Diritti e Parole
   Paolo Storani
In evidenza oggi:
» Cassazione e obbligo iscrizione gestione separata Inps: quali conseguenze per gli avvocati?
» Multe e atti giudiziari: addio alla comunicazione di avvenuta notifica (CAN)
» Multe e atti giudiziari: addio alla comunicazione di avvenuta notifica (CAN)
» Carburanti: da luglio obbligo di fattura elettronica per imprese e professionisti
» WhatsApp Business al via: cos'è e come funziona


Puoi trovare o lasciare commenti anche nei post che trovi nella nostra Pagina Facebook
Newsletter f g+ t in Rss
Separazione dei coniugi: per la Cassazione nessuna violazione dolosa se il provvedimento del giudice è troppo generico