Sei in: Home » Articoli
 » Avvocatura

Cassazione: Avvocato sbaglia? Deve risarcire il danno anche se si pu˛ rimediare con l'appello

avvocati id8859
Il fatto che una sentenza sia ricorribile in appello non vale ad escludere la responsabilitÓ professionale dell'avvocato che abbia commesso errori se la sua condotta ha danneggiato il cliente. Gli effetti negativi della negligenza del professionista debbono dunque essere comunque risarciti. Nel caso preso in esame dalla Corte (Sentenza n. 15718/2010) il danneggiato da un incidente stradale aveva perso la possibilitÓ di essere risarcito del danno a causa di un difetto di legittimazione passiva. La sentenza poi era passata in giudicato. I giudici di merito avevano escluso il diritto ad ottenere il risarcimento del danno dall'avvocato ma ora la Corte, accogliendo il ricorso del danneggiato, ha fatto notare che la possibilitÓ di rimediare mediante la proposizione dell'appello non basta di per sŔ ad escludere che la parte abbia risentito e continui a risentire del danno che Ŕ stato conseguenza della negligenza professionale. L'appello - si legge nella parte motiva della sentenza - "protrae la durata e le spese del processo; presenta le incertezze e l'aleatorieta' insite in ogni controversia, sicche' il poter disporre di un solo grado di giudizio per far valere compiutamente le proprie difese costituisce comunque un pregiudizio per la parte". Del resto non Ŕ possibile sapere se "l'impugnazione avrebbe consentito alla parte di rimediare per intero ai danni derivanti dalle inadempienze del legale nel giudizio di primo grado".
Altre informazioni su questa sentenza
(14/08/2010 - Roberto Cataldi)
Le pi¨ lette:
» Addio definitivo alla Siae
» Processo civile: nessun obbligo di depositare in appello il fascicolo di primo grado
» Come funziona la rottamazione "bis" delle cartelle
» Avvocati: ecco come effettuare il cumulo per andare in pensione prima
» Arriva lo stop per legge alle bollette a 28 giorni
In evidenza oggi
ResponsabilitÓ medica: la Cassazione torna sull'onere probatorio della struttura sanitariaResponsabilitÓ medica: la Cassazione torna sull'onere probatorio della struttura sanitaria
Addio definitivo alla SiaeAddio definitivo alla Siae
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF