Sei in: Home » Articoli

Contribuenti.it: migliaia di segnalazioni per vacanze rovinate. I consigli dell'associazione

L'Associazione dei contribuenti italiani ha reso noto che stanno arrivando migliaia di proteste e segnalazioni "per annullamenti dei voli aerei, ritardi nei trasporti, smarrimento di bagagli, alberghi fatiscenti, condizioni del posto non corrispondenti a quelle illustrate nel depliant". L'Associazione ha così messo a disposizione un vademecum per la tutela dei diritti del turisa. Ecco i principali suggerimenti di contribuenti.it:
1. Come prima cosa l'associazione ricorda che è importante conservare sempre i deliant e ogni altro materiale illustrativo che riguarda la vacanza. Naturalmente è importante anche leggere con attenzione il contratto e porrre tutte le domande necessaie prima di firmare. All'agenzia bisogna inoltre chiedere sempre la fattura o la ricevuta fiscale.
2. Nel caso in cui dovessero cambiare le condizioni della vacanza dopo la firma del contratto è sempre possibile rinunciare e chiedere il rimborso di quanto versato.
3. Se i servizi o il paesaggio trovati sul posto non corrispondono a quanto illustrto nel depliant è importante fotografare il tutto ed inoltrare un reclamo scritto all'agenzia riservandosi al ritorno di richiedere il risarcimento dei danni.
L'associazione infine rende noto di aver potenziato il team legale dello sportello del contribuente presente nelle principali città italiane per offrire adeguata assistenza a chi dovesse avere necessitò di tutelare i propri diritti.
(10/08/2010 - Notiziario)
Le più lette:
» Addio definitivo alla Siae
» Processo civile: nessun obbligo di depositare in appello il fascicolo di primo grado
» Come funziona la rottamazione "bis" delle cartelle
» Avvocati: ecco come effettuare il cumulo per andare in pensione prima
» Arriva lo stop per legge alle bollette a 28 giorni
In evidenza oggi
Mammografia: entro 60 giorni o dal privato al costo del ticketMammografia: entro 60 giorni o dal privato al costo del ticket
Responsabilità medica: la Cassazione torna sull'onere probatorio della struttura sanitariaResponsabilità medica: la Cassazione torna sull'onere probatorio della struttura sanitaria
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF