Integra reato il comportamento del padre separato che, senza alcun preavviso fa visita al figlio: è questo il principio enunciato dal Tribunale di Genova il 19 aprile scorso. Secondo i giudici di merito genovesi, il genitore che si presenta nell'abitazione della propria ex moglie con l'intento di incontrare suo figlio, senza rispettare gi orari e i giorni destinati all'incontro con suo figlio, commette reato ai sensi dell'art. 388 del codice penale, e cioè il reato di mancata esecuzione dolosa di un provvedimento del giudice. L'uomo - come si legge dalla sentenza - "non sarebbe potuto entrare nella casa, senza preavviso, e vedere il piccolo, e così facendo egli ha violato il provvedimento giudiziale. Sulla scorta di ciò si ritiene provata la responsabilità dell'imputato in ordine al reato contestato".
Condividi
Feedback

(11/08/2010 - Luisa Foti)
In evidenza oggi:
» Taglio del cuneo fiscale dal 1° luglio 2020
» Pochi spiccioli di reddito di cittadinanza? Niente bonus coronavirus!