Attenzione alla proroga delle Carte di identità, numerosi Paesi esteri infatti non riconoscono i documenti che attestano la proroga del documento di riconoscimento, che dunque diventa inutilizzabile per l'espatrio. Il Dipartimento degli affari interni e territoriali del Ministero dell'Interno, con la circolare n. 23 del 28 luglio 2010, ha comunicato che, per evitare di vedersi fermati alla frontiera estera, i cittadini in possesso di Carta di identità prorogata richiedano agli uffici anagrafe del comune di residenza il rilascio di un nuovo documento con validità decennale ( previo ritiro di quello in possesso), sopportando integralmente il costo del documento e dei diritti di segreteria.
Condividi
Feedback

(01/08/2010 - Elisa Barsotti)
In evidenza oggi:
» Taglio del cuneo fiscale dal 1° luglio 2020
» Pochi spiccioli di reddito di cittadinanza? Niente bonus coronavirus!