Sei in: Home » Articoli

Cassazione: moglie puo' sparlare del marito con gli amici. Separazione, recriminazioni non possono essere motivo di colpa

La moglie puo' sparlare del marito con gli amici. Puo' dunque accusarlo di essere un 'pantofolaio' e di non garantirle un tenore di vita come lei vorrebbe. In caso di separazione, infatti, le lamentele della moglie non potranno essere motivo di colpa del fallimento matrimoniale, ma legittimi ''sfoghi''. Lo ha stabilito la Cassazione che ha respinto il ricorso di Antonio P., un magistrato napoletano che chiedeva che la colpa della separazione venisse attribuita alla moglie Maria Giulia M., 'rea', di lamentarsi in continuazione con gli amici avvocati della ''propensione casalinga del marito'' e del fatto che il consorte ''non le consentiva un'esistenza adeguata rispetto alle sue aspettative''. Per la Cassazione pero' sono del tutto legittime ''le aspettative personali di maggiori ricchezze ed agi''. Di qui la bocciatura del ricorso del marito al quale e' stata addossata la colpa del fallimento matrimoniale visto che l'uomo, esasperato dalle lamentele della moglie, se ne era andato di casa.
(22/04/2003 - Roberto Cataldi)
In evidenza oggi:
» Anas cerca avvocati penalisti
» Successioni: dal 1° gennaio 2019 solo online
» Gratuito patrocinio: se il ricorso inammissibile addio compenso all'avvocato
» Bollette gas: dal 1 gennaio prescrizione ridotta a 2 anni
» Cane senza guinzaglio nel cortile del condominio: cosa si rischia

Newsletter f g+ t in Rss