Sei in: Home » Articoli

Sanzione all'amministratore della banca ridotta se versa in difficili condizioni personali ed economiche

In considerazione delle condizioni economiche, la sanzione contro l'amministratore della banca può essere ridotta, nonostante la gravità dei fatti commessi dall'imputato. Lo ha deciso la Seconda Sezione Civile, della Suprema Corte di cassazione con la sentenza n.14305, depositata il 15 giugno 2010. Secondo infatti il giudizio della Corte, “l'entità e la gravità delle varie infrazioni rilevate e contestate all'intero organo amministrativo (…) giustificano la valutazione dell'organo di controllo che, pur nella palese gravità delle infrazioni – frutto di condotta improntata a superficialità, imprudenza ed in palese dispregio della normativa bancaria -, contendendo l'importo della singola sanzione (…) ha tenuto conto anche delle condizioni personali dell'opponente, contemperandole con l'obiettiva esigenza disciplinare del provvedimento.
(21/06/2010 - Luisa Foti)
Le più lette:
» Le aree destinate a parcheggio nel condominio
» I tagli alla pensione di reversibilità
» Autovelox: come difendersi dalle contravvenzioni illegittime
» Arriva la dichiarazione Iva precompilata e l'obbligo della fattura elettronica tra privati
» Il concorso di colpa nel processo penale
In evidenza oggi
Cassazione: la telefonata registrata è una prova e può essere utilizzata in giudizioCassazione: la telefonata registrata è una prova e può essere utilizzata in giudizio
Tassa rifiuti: va calcolata una sola volta per tutto l'immobileTassa rifiuti: va calcolata una sola volta per tutto l'immobile
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF