La Corte di Cassazione, con sentenza 27 maggio 2010, n. 12960 ha stabilito che il premio dell'assicurazione contro gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali, da porre a carico delle imprese, deve essere calcolato tenendo conto, fra l'altro, della necessità di costituire presso l'assicuratore una "riserva sinistri", il cui ammontare viene calcolato sulla base di un tasso medio nazionale, risultante dal rapporto tra gli oneri sopportati dall'istituto stesso e le retribuzioni corrisposte dalle imprese, e un tasso specifico aziendale, risultante dalle situazioni delle singole imprese
Vedi anche:
Infortunio sul lavoro: guida legale
Condividi
Feedback

(08/06/2010 - Francesca Bertinelli)
In evidenza oggi:
» Taglio del cuneo fiscale dal 1° luglio 2020
» Pochi spiccioli di reddito di cittadinanza? Niente bonus coronavirus!