La Corte di Cassazione, con sentenza 26 maggio 2010, n. 12848, ha stabilito che nel caso di condanna penale irrevocabile nei confronti del dipendente pubblico, sebbene a pena condizionalmente sospesa, il rapporto di lavoro si estingue a seguito del procedimento disciplinare che avrà inizio o, in caso di intervenuta sospensione, proseguirà entro il termine di 90 giorni dalla comunicazione della sentenza all'amministrazione o all'ente competente per detto procedimento. Tale termine non ha carattere perentorio qualora il procedimento consegua a sentenza di condanna emessa in seguito a patteggiamento.

Condividi
Feedback

In evidenza oggi: