Sei in: Home » Articoli

Cassazione: si' a riconoscimento figlio a 'scoppio ritardato'. Anche se la madre si sposa e il marito intende adottarlo

Condividi
Seguici

Il padre naturale che, anche a distanza di anni si ravvede e decide di riconoscere il figlio, ha diritto al riconoscimento del bambino anche se quest'ultimo sta per essere adottato dall'uomo con il quale e' cresciuto e che nel frattempo e' diventato il marito della madre. Lo ha stabilito la Cassazione che, con la sentenza 5115, ha respinto il ricorso di Annalisa C., una signora romana che nel '97, in seguito ad una relazione con Vincenzo S., aveva dato alla luce Maria Letizia. La bimba non era stata riconosciuta dall'uomo e aveva preso il cognome della madre che, a distanza di poco tempo dalla nascita della bimba, si era sposata con un altro uomo che aveva deciso di adottare Maria Letizia, la figlia della moglie alla quale aveva imparato a voler bene come se fosse sua.
(15/04/2003 - Roberto Cataldi)
In evidenza oggi:
» Processo civile telematico: come si prepara la busta
» Fino a tre anni di prigione per chi offende il prof
» L'opposizione a decreto ingiuntivo - guida legale con modello di citazione
» Il testo del codice di procedura penale aggiornato. Anche in formato PDF
» Guidare un natante senza patente nautica: ecco tutte le regole

Newsletter f t in Rss