Sei in: Home » Articoli

Medico posiziona incautamente paziente prima dell'intervento? Risponde di lesioni gravi se ne derivano danni alla paziente

Risponderà del reato di lesioni gravissime il medico che, dal mal posizionando della paziente prima di un intervento chirurgico, provochi danni alla salute della paziente riconducibili al suo errore. A dirlo è una recentissima sentenza della quarta sezione penale (n.19637 del 25 maggio 2010): secondo la ricostruzione della vicenda, era stato contestato ai medici di aver cagionato alla paziente lesioni gravi per aver nel corso di un intervento di chirurgia estetica, mal posizionato sul lettino operatorio la paziente e di aver mantenuto tale incongrua posizione per tutta la durata dell'intervento.
Su ricorso proposto dai medici, i giudici di legittimità hanno stabilito che le lesioni patite dalla paziente sono da addebitarsi (con certezza) alla posizione che le era stata fatta assumere durante l'intervento, potendo invece assumere la paziente un'altra posizione, come emerge dalle risultanze dei giudici di merito.
(28/05/2010 - Luisa Foti)
Le più lette:
» Le aree destinate a parcheggio nel condominio
» Tassa rifiuti: va calcolata una sola volta per tutto l'immobile
» Cassazione: la telefonata registrata è una prova e può essere utilizzata in giudizio
» Autovelox: come difendersi dalle contravvenzioni illegittime
» Affido condiviso: fino a 3 anni il bambino può dormire dal padre solo ogni tanto
In evidenza oggi
Case, assicurazione obbligatoria contro i terremoti in bolletta: la proposta alla CameraCase, assicurazione obbligatoria contro i terremoti in bolletta: la proposta alla Camera
Divorzio: la nuova convivenza dell'ex non basta per dire addio all'assegnoDivorzio: la nuova convivenza dell'ex non basta per dire addio all'assegno
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF