Sei in: Home » Articoli

Cassazione: telefonino in auto senza auricolare? L'urgenza non giustifica

telefono auto
L'urgenza non è una valida giustificazione per fare uso del telefonino in auto senza l'uso dell'auricolare. Lo ribadisce la Corte di Cassazione che ha convalidato una multa nei confronti di un'automobilista sorpreso a parlare al telefonino mentre era alla guida. L'uomo si era giustificato adducendo uno stato di necessità "derivante dall'esigenza di informare immediatamente il padre gravemente ammalato e che si trovava a casa, di prepararsi per essere accompagnato dal figlio presso una struttura sanitaria per esami diagnostici urgenti''. I supremi giudici (sentenza 11266/2010) sottolineano che "la moderna organizzazione sociale viene incontro con i mezzi piu' disparati a coloro che possono trovarsi" in emergenza. La sanzione era stata già convalidata dal Giudice di Pace e il ricorso in Cassazione per dimostrare che l'infrazione era stata dettata unicamente dal ''grave pericolo per la salute del padre'' è stato respitno. La seconda sezione civile nella parte motiva della sentenza spiegano che "la situazione di pericolo, quando si riconnette alle cure mediche, all'alimentazione o ai medicinali, deve avere un carattere di indilazionabilita' e cogenza tali da non lasciare all'agente alternativa diversa dalla violazione della legge, in quanto la moderna organizzazione sociale, venendo incontro con i mezzi piu' disparati a coloro che possono trovarsi in pericolo di vita per il non soddisfacimento dei predetti bisogni, ha modo di evitare altrimenti il possibile, irreparabile danno alla persona".
Altre informazioni su questa sentenza
(13/05/2010 - Roberto Cataldi)
Le più lette:
» Carta identità elettronica: come si richiede
» Gratuito patrocinio: il tribunale non può pagare gli avvocati
» Tari: come chiedere il rimborso dal 2014
» Pensioni: Ape volontaria, pronte le convenzioni
» Diritto di recesso: cos'è e come si esercita
In evidenza oggi
Cassazione: il pedone non ha sempre ragioneCassazione: il pedone non ha sempre ragione
Avvocati: sanzionato chi cerca incarichi col pretesto delle condoglianzeAvvocati: sanzionato chi cerca incarichi col pretesto delle condoglianze

Puoi trovare o lasciare commenti anche nei post che trovi nella nostra Pagina Facebook
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF