Sei in: Home » Articoli

Multe nell'area di Napoli: il Giudice di Pace entra in rete, Equitalia dovrà fare attenzione

Una convenzione sottoscritta il 4 maggio 2010 presso la Corte di Appello di Napoli eviterà spiacevoli conseguenze ai ricorrenti avverso infrazioni stradali di competenza territoriale dell'Ufficio del Giudice di Pace di Napoli; è auspicabile che Equitalia, in collegamento telematico con Comune e Prefettura di Napoli, per l'avvenire si astenga sia dall'inviare a sproposito cartelle di pagamento che dall'avviare procedure esecutive indebite contro chi abbia già presentato ricorso contro una multa avanti al Magistrato non togato del Capoluogo partenopeo e ne attenda il responso. Ovviamente nel novero dei partners della convenzione figura anche il Ministero della Giustizia. Il Portale vigilerà su quel che in concreto accadrà e ne riferirà come ha già fatto con il "lancio" del 20 aprile 2010 con cui si diede notizia della prima convenzione stipulata presso la sede di Roma; sarà indispensabile il completamento degli interventi di adeguamento dei vari software sui sistemi informatici delle Istituzioni coinvolte nel progetto, destinato a diffondersi a macchia d'olio. Nel frangente di disagio sociale ed economico che sta vivendo il nostro Paese si tratta di una nuova iniziativa, dopo quella romana, di scambio rapido di dati, magari settoriale, ma che può comunque esplicare una positiva ricaduta sulla vita privata di tante famiglie dell'hinterland napoletano.
(07/05/2010 - Avv.Paolo Storani)
Scrivi all'Avv. Paolo Storani
(Per la rubrica "Posta e Risposta")
» Lascia un commento in questa pagina
Avv. Paolo M. Storani
Civilista e penalista, dedito in particolare
alla materia della responsabilità civile
Rubrica Diritti e Parole di Paolo Storani   Diritti e Parole
   Paolo Storani
Le più lette:
» Le aree destinate a parcheggio nel condominio
» Tassa rifiuti: va calcolata una sola volta per tutto l'immobile
» Cassazione: la telefonata registrata è una prova e può essere utilizzata in giudizio
» Autovelox: come difendersi dalle contravvenzioni illegittime
» Affido condiviso: fino a 3 anni il bambino può dormire dal padre solo ogni tanto
In evidenza oggi
Case, assicurazione obbligatoria contro i terremoti in bolletta: la proposta alla CameraCase, assicurazione obbligatoria contro i terremoti in bolletta: la proposta alla Camera
Divorzio: la nuova convivenza dell'ex non basta per dire addio all'assegnoDivorzio: la nuova convivenza dell'ex non basta per dire addio all'assegno
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF