Sei in: Home » Articoli
 » Contratti

Clausole abusive nei contratti con i consumatori

Ancora una condanna della Repubblica Italiana da parte delle Corte di Giustizia (sentenza 24/01/ 2002). Questa volta per non aver recepito integralmente l'art. 7, n. 3 della direttiva del Consiglio 5/4/93, 93/13/CEE, concernente le clausole abusive nei contratti con i consumatori. Lo scopo della direttiva, infatti, secondo la Commissione, è quello di far cessare l’inserzione di queste clausole nei contratti stipulati tra professionisti e consumatori. La Commissione ha osservato che l'art. 1469 sexies del codice civile "consente di convenire in giudizio solo i professionisti o le associazioni di professionisti che utilizzano clausole abusive, il che limiterebbe gli effetti preventivi dell'azione inibitoria prevista dall'art. 7 della direttiva". Occorrerebbe invece garantire che il procedimento possa essere promosso anche contro le organizzazioni professionali o altri professionisti che ne consigliano l'inserimento.
(02/02/2002 - Roberto Cataldi)
In evidenza oggi:
» Anas cerca avvocati penalisti
» Successioni: dal 1° gennaio 2019 solo online
» Gratuito patrocinio: se il ricorso inammissibile addio compenso all'avvocato
» Bollette gas: dal 1 gennaio prescrizione ridotta a 2 anni
» Cane senza guinzaglio nel cortile del condominio: cosa si rischia

Newsletter f g+ t in Rss