Sei in: Home » Articoli

Allargato il criterio di computo del numero di apprendisti per azienda.

Il Ministero del lavoro e delle politiche sociali, con interpello del 2 aprile 2010, n. 11 ha reso noto che il numero massimo di apprendisti da assumere pu˛ essere individuato anche riferendosi alle maestranze specializzate e qualificate in servizio presso l'impresa principale, alla quale altre imprese sono legate da uno stretto collegamento, funzionale e produttivo. Il rapporto apprendisti/lavoratori specializzati e qualificati deve essere infatti verificato non pi¨ presso l'azienda, ma presso il datore di lavoro, consentendo dunque il computo di lavoratori comunque rientranti nella medesima realtÓ imprenditoriale, anche se operanti in unitÓ produttive o sedi diverse da quelle in cui opera l'apprendista
(23/04/2010 - Francesca Bertinelli)
In evidenza oggi:
» Multe: sono nulle quelle fatte dal tutor usato come autovelox
» ResponsabilitÓ medica: la colpa lieve resta
» L'Inps cerca avvocati
» Carceri: ok alla riforma
» Separazione e divorzio: l'Istat modifica le schede dei tribunali


Puoi trovare o lasciare commenti anche nei post che trovi nella nostra Pagina Facebook
Newsletter f g+ t in Rss