Sei in: Home » Articoli
 » Contratti

Sopravvenuta impossibilità di lavorare nel contratto a tempo indeterminato

La Corte di Cassazione, con sentenza 28 marzo 2010, n. 7531 ha stabilito che il rapporto di lavoro a tempo indeterminato non si risolve automaticamente per la sopravvenuta impossibilità della prestazione lavorativa non imputabile al lavoratore, ovvero per inidoneità permanente e specifica. Pertanto, anche in tale ipotesi il lavoratore ha diritto al preavviso per garantirgli la certezza e la stabilità dell'occupazione
(17/04/2010 - Francesca Bertinelli)

In evidenza oggi:
» Tutti i bonus e le agevolazioni per chi è senza reddito
» Addio definitivamente all'assegno di divorzio con la nuova convivenza
» Pensioni quota 100
» Overbooking: tutto quello che devi sapere
» L'estradizione
Newsletter f g+ t in Rss