In relazione ai disagi verificatisi sull'Autostrada A24 e che hanno coinvolto migliaia di automobilisti, il Codacons mette in evidenza il paradosso che si è verificato ossia che le tariffe sull'A24 "sono più elevate rispetto agli altri percorsi autostradali, proprio perchè trattasi di autostrada di montagna. Si presuppone, quindi, che in caso di neve siano adottate tempestivamente tutte le misure in grado di agevolare gli automobilisti evitando blocchi della circolazione". E' quanto dichiara il presidente del Codacons Carlo Rienzi il quale afferma anche che "L'Anas deve verificare le responsabilità dell'accaduto mentre dal Tar si attende di conoscere l'esito del ricorso presentato dal Codacons proprio contro le tariffe dell'autostrada A24. Ricorso che, se accolto, aprirà la strada alle richieste di rimborso del pedaggio da parte degli automobilisti rimasti bloccati".
Condividi
Feedback

(11/03/2010 - Notiziario)
In evidenza oggi:
» Taglio del cuneo fiscale dal 1° luglio 2020
» Pochi spiccioli di reddito di cittadinanza? Niente bonus coronavirus!