Sei in: Home » Articoli

Consumatori: domani a Roma una tavola rotonda. Sotto accusa i servizi ferroviari

L'unione Nazionale Consumatori ha organizzato per domani una tavola rotonda per discutere dei disagi lamentati dagli utenti del servizio ferroviario. In base alle segnalazioni raccolte l'associazione parla di "ritardi dei convogli ferroviari, scarsa pulizia a bordo e servizi igienici indecorosi" che non appaiono giustificati a fronte di un consistente aumento del costo dei biglietti. Anche il servizio di ristorazione è sotto accusa: la qualità sembra infatti peggiorata. Domani a Roma alle ore 11, in Piazza San Giovanni in Laterano, 40 sarà presentata una video-inchiesta e, al termine della proiezione, avrà inizio il dibattito. Il Segretario generale dell'Unione Nazionale Consumatori, Massimiliano Dona, ha dichiarato in proposito: "Parlare delle ferrovie è un po' come parlare del nostro Paese. Anzi per citare un passo di una recente inchiesta sul mondo del trasporto ferroviario, 'nelle FS c'è la storia ed il codice genetico del nostro Paese'. Ed in effetti in questa storia si ritrova, purtroppo, la metafora di un certo modo di amministrare l'Italia, ispirato alla gestione privatistica della cosa pubblica.
L'esorbitante mole di reclami recapitati ai nostri sportelli evidenzia la triste realtà di utenti ogni giorno più delusi e frustrati dalle inefficienze del servizio, dall'incuria e dal degrado del materiale rotabile, dalla crescita ingiustificata del costo del biglietto, dalle tante piccole grandi astuzie che si traducono in quotidiane piccole e grandi offese ai diritti dei passeggeri".
(18/02/2010 - Notiziario)
Le più lette:
» L'accollo
» Gratuito patrocinio: il tribunale non può pagare gli avvocati
» Tari: come chiedere il rimborso dal 2014
» Separazioni e divorzi davanti al sindaco
» Rapporto di lavoro: le dimissioni
In evidenza oggi
Responsabilità medica: la prova del danno spetta al pazienteResponsabilità medica: la prova del danno spetta al paziente
Rischia il carcere senza condizionale il padre che non mantiene i figliRischia il carcere senza condizionale il padre che non mantiene i figli

Puoi trovare o lasciare commenti anche nei post che trovi nella nostra Pagina Facebook
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF