Sei in: Home » Articoli

Morti in carcere: associazione "Il detenuto ignoto" lancia l'allarme

L'associazione "Il detenuto ignoto" ha lanciato l'allarme sulle morti che avvengono all'interno delle carceri italiane. L'associazione parla di 1.579 morti negli ultimi 10 anni con oltre 500 suicidi in cella e dichiara che "Quando lo Stato sbaglia, quando non riesce a garantire la vita a persone detenute, dovrebbe almeno dare delle risposte chiare e oneste ai loro famigliari". Figli, fratelli e padri di persone morte in carcere si chiedono ancora cos'e' successo mentre erano sotto la 'custodia' dello Stato. Gli interrogativi sono molti, spiega l'associazione: hanno subito violenze? hanno avuto una malattia e non sono stati curati? Domande che i familiari pongono da anni "ma che non hanno avuto risposta o, piu' spesso, hanno avuto 'risposte' che non hanno chiarito quasi nulla".
(16/02/2010 - Notiziario)
In evidenza oggi:
» Cassazione e obbligo iscrizione gestione separata Inps: quali conseguenze per gli avvocati?
» Separazione dei coniugi: per la Cassazione nessuna violazione dolosa se il provvedimento del giudice troppo generico
» Multe e atti giudiziari: addio alla comunicazione di avvenuta notifica (CAN)
» Carburanti: da luglio obbligo di fattura elettronica per imprese e professionisti
» Cassazione e obbligo iscrizione gestione separata Inps: quali conseguenze per gli avvocati?


Puoi trovare o lasciare commenti anche nei post che trovi nella nostra Pagina Facebook
Newsletter f g+ t in Rss