Sei in: Home » Articoli
 » Previdenza

Versamento contributi in caso di contemporaneo esercizio di lavori autonomi assoggettabili a diverse forme di assicurazione previdenziale

La sentenza del Tribunale di Prato, giudice del lavoro del 21.10.2009 si pronuncia sull'esercizio contemporaneo di attività lavorative autonome soggette a diverse forme di assicurazione previdenziale obbligatoria e dell'obbligo di versamento della contribuzione nella gestione dove l'assicurato svolga attività prevalente ed abituale, a fronte del divieto di coesistenza di due iscrizioni contributive, afferenti lo stesso periodo lavorato. Il caso di specie riguarda la opposizione di un lavoratore autonomo a cartella esattoriale contenente contributi e somme aggiuntive afferenti la gestione commercianti, riferita agli anni 2006 – 2007, promossa dall'opponente avverso l'Inps. Il Tribunale di Prato accoglieva la domanda del ricorrente, facendo proprie le argomentazioni di quest'ultimo, nel senso che non è consentita la coesistenza di due iscrizioni per lo stesso periodo, ed, inoltre, grava sull'ente previdenziale e non sull'assicurato, la prova, non assolta dal primo, della prevalenza dell'esercizio della attività lavorativa nella gestione, nell'ambito della quale è pretesa la contribuzione
(20/03/2010 - Francesca Bertinelli)
In evidenza oggi:
» Avvocati anti crisi: divorzi a 200 euro
» A che età si può andare in pensione: guida con tabelle semplificative
» A che età si può andare in pensione: guida con tabelle semplificative
» Il falso ideologico
» Resto al Sud: 200mila euro da gennaio ai giovani


Puoi trovare o lasciare commenti anche nei post che trovi nella nostra Pagina Facebook
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF