Sei in: Home » Articoli

Riconosciute al lavoratore le mansioni di fatto anche se formalmente assegnate ad un superiore

Lavoratori pi¨ tutelati sulle mansioni svolte in azienda. Gli vanno infatti riconosciute quelle superiori, di fatto svolte, anche quando l'impresa ha conferito formalmente quell'incarico a un quadro. Lo ha stabilito la Corte di cassazione che, con la sentenza n. 27825/2009, ha respinto il ricorso delle Poste. "Al fine di escludere il diritto del dipendente alla superiore qualifica - si legge in sentenza - per effetto dei contenuti professionali delle mansioni svolte per il periodo di tempo minimo previsto dalla normativa, non Ŕ sufficiente che il datore di lavoro, nell'esercizio del suo potere organizzativo, conferisca ad altri dipendenti la titolaritÓ formale delle mansioni stesse, ovvero degli elementi pi¨ qualificanti delle stesse (nella specie, la responsabilitÓ di un reparto qualificato come unitario)".
(04/02/2010 - Francesca Bertinelli)
In evidenza oggi:
» Cassazione: non punibile chi va a spasso con un coltello in auto
» Divorzio: dopo quanto tempo si pu˛ chiedere?
» Riforma penale: ok al principio di riserva di codice
» Divorzio: quando la moglie deve restituire il 50% delle rate del mutuo pagate per intero dal marito?
» Assegni familiari e di maternitÓ: i nuovi importi 2018


Puoi trovare o lasciare commenti anche nei post che trovi nella nostra Pagina Facebook
Newsletter f g+ t in Rss