Sei in: Home » Articoli

Libro unico del lavoro: nessuna sanzione per omessa indicazione di Rol non fruiti

Il Ministero del lavoro con nota 30.11.2009, prot. n. 25/I/0018372 stabilisce che non comporta l'applicazione di alcuna sanzione l'omessa indicazione sul Libro unico del Lavoro dei permessi per riduzione dell'orario di lavoro (Rol) non fruiti dal lavoratore e dai quali non derivino riflessi retributivi, contributivi o fiscali. Quindi, non costituendo violazione non è sanzionabile. Al contrario, la sanzione è applicabile in tutti i casi in cui l'omissione si riferisca al godimento dei Rol oppure alla registrazione dell'erogazione di un' indennità sostitutiva. L'attenzione dei tecnici ministeriali è concentrata su permessi orari per i quali il Ccnl stabilisce una scadenza di godimento; segnatamente la problematica verte sull'eventuale necessità di eseguire delle registrazioni quando, per la fruizione dei permessi orari, il contratto collettivo nazionale di lavoro fissa una scadenza entro la quale i permessi stessi devono essere concessi.
(07/02/2010 - Francesca Bertinelli)

In evidenza oggi:
» Il decreto ingiuntivo lo farà l'avvocato?
» Cassazione: bisogna fermarsi sempre allo stop anche a strada libera
» ResponsabilitÓ medica: la Cassazione sminuisce le linee-guida
» Sta col padre il figlio che lo rifiuta
» Cassazione: esentasse le cause sotto i 1.000 euro
Newsletter f g+ t in Rss