Riportando gli ultimi dati del Viminale, il Sicet ha reso noto che nel periodo 2007 - 2008 sono aumentate del 27% le richieste di esecuzione degli sfratti e che il fenomeno ha coinvolto ben 140 mila famiglie italiane. Oggi i sindacati sono preoccupati dato che è scaduto l'ultimo blocco degli sfratti e manca un provvedimento di proroga nel cosidetto Milleproroghe. L'aumento non riguarda solo la fase esecutiva giacchè a quanto pare sono le richieste stesse di fratto ad essere in aumento. Si parla di una crescita del 18,6% dei provvedimenti di sfratto emessi nel 2008 (53mila in totale). Il dato più preoccupante è che nel 78,8% dei casi lo sfratto è determinato dalla morosità e quindi dalla difficoltà economica di pagare l'affitto. Solo l'1% degli sfratti è dovuto a necessita' del proprietario.
Condividi
Feedback

(22/01/2010 - Roberto Cataldi)
In evidenza oggi:
» Taglio del cuneo fiscale dal 1° luglio 2020
» Pochi spiccioli di reddito di cittadinanza? Niente bonus coronavirus!