Roma - (Adnkronos) - Le dispute sulla casa tra marito e moglie non possono essere valido motivo per chiedere l'annullamento delle nozze. Lo stabilisce una sentenza della Cassazione (la 3339) che ha accolto il ricorso di Cinzia S., una signora romana che si e' opposta alla sentenza di annullamento del matrimonio contratto con Mauro M. decretata dal Tribunale ecclesiastico sulla base del fatto che la moglie era a conoscenza delle intenzioni del marito di comprarsi una csa tutta loro.

Condividi
Feedback

(20/03/2003 - Roberto Cataldi)
In evidenza oggi: