Roma - (Adnkronos) - L'assistente di volo che rivolge frasi ingiuriose ai passeggeri irrispettosi dei comportamenti da tenere durante il volo non puo' essere licenziata. Per quanto il comportamento sia ''censurabile'', una hostess che rivolge espressioni 'pesanti' ai passeggeri non merita di essere mandata via. Lo ha stabilito la Cassazione che ha respinto il ricorso dell'Alitalia. Luisa V. si era vista licenziare dalla compagnia di bandiera nel dicembre del '94 per aver rivolto frasi oltraggiose a tre passeggeri durante la tratta Roma-Milano sul volo Az 2115 del 21 novembre '94.

Condividi
Feedback

(19/03/2003 - Roberto Cataldi)
In evidenza oggi: