Sei in: Home » Articoli

Cassazione: furti in cassette sicurezza, banca risarcisca cliente. Istituti di credito tenuti a rifondere danni subiti per colpa grave

Roma - (Adnkronos) - Le banche sono tenute a risarcire i cittadini per i furti subiti nelle cassette di sicurezza concesse loro in uso dallo stesso istituto di credito. Lo ha stabilito la Cassazione che ha respinto il ricorso della Banca Commerciale Italiana (filiale di Palermo), intimandole di risarcire i danni subiti da un cliente vittima di un furto alla sua cassetta di sicurezza. Per la Suprema corte compito delle banche e' principalmente quello di ''ispirarsi al criterio di alta diligenza professionale di cui all'art. 1176 cc con conseguente configurabilita' di 'colpa grave' in caso di inadempimenti derivanti dall'omessa o insufficiente predisposizione delle cautele e delle misure atte a prevenire i furti dei beni custoditi nelle cassette di sicurezza''.
(18/03/2003 - Roberto Cataldi)
Le pi¨ lette:
» In vigore il reddito di inclusione: fino a 485 euro al mese
» Addio definitivo alla Siae
» Giardini e terrazzi privati: al via il bonus verde del 36%
» Come funziona la rottamazione "bis" delle cartelle
» ResponsabilitÓ medica: la Cassazione torna sull'onere probatorio della struttura sanitaria
In evidenza oggi
Assicurazione avvocati: i vantaggi della polizza CNF e come aderireAssicurazione avvocati: i vantaggi della polizza CNF e come aderire
Mammografia: entro 60 giorni o dal privato al costo del ticketMammografia: entro 60 giorni o dal privato al costo del ticket
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF