La Corte di Cassazione (sentenza n. 21103/2009), afferma che, nonostante la norma (art. 3 L. 863/1984) imponga di considerare l'anzianità del lavoratore decorrente dalla data di stipulazione del contratto di formazione e lavoro, ben può l'autonomia collettiva differenziare, ai fini di determinati istituti negoziali , anche di natura retributiva, il periodo della formazione rispetto a quello di lavoro ordinario. Nel caso di specie, il periodo di formazione è stato ritenuto non computabile ai fini degli scatti di anzianità, ritenendo, quindi, legittima la disposizione collettiva.

Condividi
Feedback

In evidenza oggi: