Sei in: Home » Articoli

Dirigenti: quando spetta l'indennità sostitutiva delle ferie

La Cassazione (sent. 16 giugno 2009, n. 13953) affronta la questione della sussistenza in capo al dirigente del diritto al pagamento dell'indennità sostitutiva delle ferie non godute, allorché il dirigente, ove dotato del potere di autodeterminare il proprio periodo di ferie, non eserciti il potere medesimo e non fruisca, quindi, del periodo di riposo annuale; in tal caso non ha diritto all'indennità sostitutiva delle ferie non godute, a meno che non provi la ricorrenza di necessità aziendali assolutamente eccezionali ed obbiettive ostative alla suddetta fruizione. Tuttavia, la Corte puntualizza che non è possibile introdurre una presunzione, per tutti i dirigenti, di piena autonomia decisionale nella scelta del “se e quando godere delle ferie, essendo evidente che tale potere non spetta a tutti i dirigenti in quanto tali”.
(23/12/2009 - Francesca Bertinelli)
In evidenza oggi:
» Cassazione e obbligo iscrizione gestione separata Inps: quali conseguenze per gli avvocati?
» Separazione dei coniugi: per la Cassazione nessuna violazione dolosa se il provvedimento del giudice è troppo generico
» Multe e atti giudiziari: addio alla comunicazione di avvenuta notifica (CAN)
» Carburanti: da luglio obbligo di fattura elettronica per imprese e professionisti
» Cassazione e obbligo iscrizione gestione separata Inps: quali conseguenze per gli avvocati?


Puoi trovare o lasciare commenti anche nei post che trovi nella nostra Pagina Facebook
Newsletter f g+ t in Rss