Sei in: Home » Articoli

La successione di contratti a termine nel pubblico impiego

La Corte d'Appello di Napoli (4 marzo 2009) sostiene che la violazione delle norme previste in materia di assunzione con contratto di lavoro a tempo determinato nell'ambito del pubblico impiego non determina mai la trasformazione del rapporto lavorativo in un rapporto a tempo indeterminato, sia perché espressamente escluso dal dato normativo( T.U. 165/2001) , sia perché l'eventuale conversione contrasterebbe in maniera insanabile con il principio del pubblico concorso di cui all'art. 97, comma 3, Cost. La norma, infatti, dispone espressamente che "Agli impieghi nelle pubbliche amministrazioni si accede mediante concorso, salvo i casi stabiliti dalla legge".
(30/12/2009 - Francesca Bertinelli)
Le più lette:
» Il modello per la comparsa conclusionale
» Le aree destinate a parcheggio nel condominio
» I tagli alla pensione di reversibilità
» Documenti: per quanto tempo vanno conservati?
» Regime probatorio: cosa cambia con la legge concorrenza
In evidenza oggi
Cassazione: niente usura sopravvenutaCassazione: niente usura sopravvenuta
Affido condiviso: fino a 3 anni il bambino può dormire dal padre solo ogni tantoAffido condiviso: fino a 3 anni il bambino può dormire dal padre solo ogni tanto
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF