Sei in: Home » Articoli

Cassazione: messo comunale notifica in ritardo danneggiando pubblica amministrazione? Sulla responsabilità decide la Corte dei Conti

Le Sezioni Unite Civili della Corte di Cassazione (Sent. n. 23677/2009) hanno stabilito che la decisione in tema di responsabilità dei dipendenti delle PA spetta alla Corte dei conti. Gli Ermellini hanno evidenziato che in base alla previsione dell'art. 1, comma 4, della legge 14 gennaio 1994, n. 20 "la Corte dei conti giudica sulla responsabilità amministrativa degli amministratori e dipendenti pubblici anche quando il danno sia stato cagionato ad amministrazioni o enti pubblici diversi da quelli di appartenenza, per i fatti commessi successivamente alla data di entrata in vigore della presente legge”.
Per questo se un messo comunale notifica in ritardo un avviso di accertamento IVA sarà soggetto al giudizio di responsabilità davanti alla corte dei conti e dovrà risarcire del danno il fisco.
(18/11/2009 - Avv.Cristina Matricardi)
In evidenza oggi:
» Affido condiviso: sì a diritto di visita rigido per tutelare i figli
» Reato di invasione di edifici: in arrivo multe fino a 2mila euro
» Il processo amministrativo
» Avvocati: verso l'assunzione negli studi legali
» Addio multa se nel verbale mancano indicazioni sul segnale di preavviso

Newsletter f g+ t in Rss