Sei in: Home » Articoli

La Corte dei Conti: la PA non esige i suoi crediti

Condividi
Seguici

Roma (Adnkronos) - Sono almeno 250 i crediti della pubblica amministrazione ''dimenticati'': lo rivela un'indagine della Corte dei Conti che accusa la Pa di trasferire i crediti su diverse contabilita' e alla fine si 'disinteressa' del recupero. Secondo la Corte anche la gestione del recupero crediti e' ''carente di attenzione, di tempestivita' e trasparenza''. Una situazione che deve essere percepita dalla magistratura contabile quantomeno come frustrante: mentre infatti si cerca di scovare soldi ''dimenticati'' della pubblica amministrazione anche attraverso uno sforzo di indagine che certo non deve essere semplice e diverse condanne, dall'altra parte ci si trova davanti anche a ''disordini organizzativi derivanti dall'apparato finanziario''. Disordini che deriverebbero dalle difficolta' interpretative di un decreto del 1998 per la semplificazione dei procedimenti di esecuzione.
(02/03/2003 - Roberto Cataldi)
In evidenza oggi:
» Cassazione: sms e e-mail fanno piena prova in giudizio
» Multe anche al conducente se il passeggero non mette il casco o la cintura
» Il padre mantiene la figlia avvocato non ancora autosufficiente
» Cassazione: sms e e-mail fanno piena prova in giudizio
» Decreto ingiuntivo senza giudice

Newsletter f t in Rss