Sei in: Home » Articoli

Inps: più di 100 miliardi di euro incassati nei primi nove mesi dell'anno

In un comunicato stampa l'INPS ha reso noto che nei primi nove mesi del 2009 sono stati incassati più di 100 miliardi di euro. Sono state così superate le previsioni ed è stata confermata una tendenza positiva degli incassi. Il Presidente del Inps Antonio Mastrapasqua, commentando questi risultati ha dichiarato che "La forte tenuta delle riscossioni dell'Istituto è un ulteriore sintomo della solidità del sistema delle imprese. A questo si aggiunga l'efficienza dell'Istituto che sta continuando una grande operazione di recupero dei crediti”. Come si legge nel comunicato stampa dell'istituto nei primi nove mesi dell'anno il recupero crediti del Inps si è avvicinato ai € 3,5 miliardi che corrisponde a circa l'80% in più rispetto allo stesso periodo del 2008. Mastrapasqua spiega che un'altro segnale positivo sulle condizioni dell'economia reale del paese è il tiraggio della cassa integrazione "delle ore di cassa integrazione richiesta e autorizzata le imprese italiane ne stanno consumando meno dei due terzi”. In sostanza si registra consumo molto più basso rispetto a quello dello scorso anno. "Si tratta di una tendenza che potremmo definire consolidata – spiega Mastrapasqua – è da questa primavera che notiamo, a fronte di una impennata delle richieste rispetto allo scorso anno, un consumo assai circoscritto delle ore autorizzate.
Vuol dire che la produzione continua e che le imprese hanno adottato un profilo prudenziale: molta cig richiesta, poca cig utilizzata".
(16/10/2009 - Roberto Cataldi)
Le più lette:
» Curriculum vitae europeo: guida, fac-simile e consigli pratici
» Equitalia: nulle le cartelle esattoriali a mezzo pec col pdf
» Il reato di ricettazione
» Il permesso di soggiorno
» Avvocati: acquisto strumenti informatici al 50%
In evidenza oggi
Opposizione a decreto ingiuntivo: inammissibile per nullità della notifica via pecOpposizione a decreto ingiuntivo: inammissibile per nullità della notifica via pec
Avvocati: prestazione sospesa se il cliente non pagaAvvocati: prestazione sospesa se il cliente non paga

Puoi trovare o lasciare commenti anche nei post che trovi nella nostra Pagina Facebook
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF