Sei in: Home » Articoli

Protezione Civile: terremoto Abruzzo e gli strumenti per ripartire

Lo scorso 21 agosto è partita la campagna di comunicazione del Dipartimento per la protezione civile su 'Emergenza terremoto Abruzzo: gli strumenti per ripartire' dedicata alle misure, agevolazioni e contributi per i cittadini colpiti dal terremoto. La campagna rende note alcune delle novità introdotte con l'Ordinanza n. 3803 (firmata il 15 agosto e pubblicata in G. U. n. 193 del 21 agosto 2009) con la quale: a) cambiano le procedure per l'avvio dei lavori nelle case di tipo B o C; b) vengono concessi i contributi anche ai proprietari delle case date in affitto e alle cooperative edilizie a proprietà indivisa; c) si stabilisce che, per le parti comuni di condomini danneggiati, deve essere l'Amministratore a fare domanda.
L'ordinanza prevede, infine, che il Presidente della Regione Abruzzo, dopo aver presentato un Piano che deve essere approvato dal Commissario delegato per l'emergenza terremoto in Abruzzo, può affidare la realizzazione degli interventi alla stessa ATER (Azienda Territoriale Edilizia Residenziale pubblica Regionale). Ugualmente, gli assegnatari che hanno già riscattato gli alloggi possono affidarne la riparazione o la ricostruzione all'Ater che provvederà in qualità di Amministratore di condominio. Per la riparazione o la ricostruzione di tali immobili sono stati previsti 150 milioni di euro.
(06/09/2009 - Avv.Cristina Matricardi)

In evidenza oggi:
» Marito dispotico: separazione con addebito
» Cassazione: bigenitorialità non vuol dire tempi uguali coi figli
» Sesso in macchina: cosa si rischia oggi?
» L'avvocato diventa sempre pi¨ "fashion"
» Cassazione: bigenitorialitÓ non vuol dire tempi uguali coi figli
Newsletter f g+ t in Rss