Sei in: Home » Articoli
 » Avvocatura

Cassazione: Avvocato del Comune che svolge attività amministrative non può essere iscritto all'albo speciale

La Corte di Cassazione (sentenza 18359/2009) torna a pronunciarsi, questa volta a Sezioni Unite, in merito alla compatibilità tra l'attività amministrativa svolta dall'avvocato che lavora in un ente locale e l'iscrizione all'albo speciale. Secondo la Corte l'iscrizione all'albo speciale non sarebbe consentita per chi lavorando negli uffici legali degli enti locali svolge anche attività amministrative. Nella parte motiva della Sentenza la Corte richiama una interpretazione costante dell'articolo 3 della legge professionale che conferisce carattere eccezionale alla possibilità di derogare alla incompatibilità assoluta tra lavoro subordinato e professione forense. In sostanza l'iscrizione all'albo speciale sarebbe consentita solo nel caso in cui l'avvocato svolga esclusivamente attività di assistenza, rappresentanza e difesa dell'ente in cui presta la propria opera mentre, se a tali attività se ne aggiungono altre di carattere amministrativo, l'iscrizione all'albo è prelcusa.
(29/08/2009 - Roberto Cataldi)
Le più lette:
» In vigore il reddito di inclusione: fino a 485 euro al mese
» Giardini e terrazzi privati: al via il bonus verde del 36%
» Responsabilità medica: la Cassazione torna sull'onere probatorio della struttura sanitaria
» Pensioni donne: arriva la riduzione fino a 2 anni per chi ha figli
» Isee precompilato: obbligatorio da settembre 2018
In evidenza oggi
Assicurazione avvocati: i vantaggi della polizza CNF e come aderireAssicurazione avvocati: i vantaggi della polizza CNF e come aderire
Mammografia: entro 60 giorni o dal privato al costo del ticketMammografia: entro 60 giorni o dal privato al costo del ticket
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF