Sei in: Home » Articoli

Infortunistica: Cassazione, soggetti danneggiati non sono solo le vittime dirette dell'incidente

In una sentenza resa dalla Terza Sezione Civile (n. 16455/2009), la Corte di Cassazione ha ricordato che, in materia di sinistri stradali, secondo un orientamento confermato anche dalle sezioni unite con la recente sentenza del 1 luglio 2009, n. 15376, per persona danneggiata "deve intendersi non già la sola vittima diretta dell'incidente, ma ogni soggetto che, come ciascuno degli stretti congiunti, abbia direttamente subito un danno, patrimoniale o non patrimoniale, in conseguenza della morte o dell'invalidità che abbia colpito il soggetto immediatamente pregiudicato" La questione assume rilevanza in relazione alle vertenze in cui è coinvolto il Fondo di garanzia, laddove si fa riferimento a un massimale di legge per ogni persona danneggiata.
Vai alla motivazione della sentenza
(13/08/2009 - Roberto Cataldi)
Le più lette:
» Le aree destinate a parcheggio nel condominio
» I tagli alla pensione di reversibilità
» Autovelox: come difendersi dalle contravvenzioni illegittime
» Arriva la dichiarazione Iva precompilata e l'obbligo della fattura elettronica tra privati
» Il concorso di colpa nel processo penale
In evidenza oggi
Cassazione: la telefonata registrata è una prova e può essere utilizzata in giudizioCassazione: la telefonata registrata è una prova e può essere utilizzata in giudizio
Tassa rifiuti: va calcolata una sola volta per tutto l'immobileTassa rifiuti: va calcolata una sola volta per tutto l'immobile
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF