Sei in: Home » Articoli

Codacons: Comuni coinvolti nello scandalo degli Autovelox rischiano banarotta

Annunciando una valanga di ricorsi da parte degli automobilisti contro le amministrazioni comunali per ottenere il rimborso delle sanzioni pagate ai comuni che hanno utilizzato autovelox fuori legge il Codacons ha affermato che le casse di questi comuni rischiano ora la bancarotta. Il presidente del Codacons ha riferito in merito: "Abbiamo pubblicato sul web il modulo attraverso il quale i cittadini multati dagli autovelox irregolari possono chiedere la restituzione di quanto versato, e gia' centinaia sono gli automobilisti che ci hanno contattato e hanno scaricato il documento.
Considerato che le finanze dei comuni si reggono quasi unicamente sulle multe incassate tramite autovelox, come abbiamo visto installati al solo scopo di colpire gli automobilisti, le casse delle amministrazioni sono seriamente a rischio bancarotta". Naturalmente nel chiedere il rimborso si dovranno richiedere anche gli interessi legali e il ripristino dei punti sulla patente eventualmente sottratti.
(08/08/2009 - Roberto Cataldi)
Le più lette:
» Le aree destinate a parcheggio nel condominio
» Tassa rifiuti: va calcolata una sola volta per tutto l'immobile
» Cassazione: la telefonata registrata è una prova e può essere utilizzata in giudizio
» Autovelox: come difendersi dalle contravvenzioni illegittime
» Affido condiviso: fino a 3 anni il bambino può dormire dal padre solo ogni tanto
In evidenza oggi
Multe autovelox: dal 1° agosto potrebbero essere nulleMulte autovelox: dal 1° agosto potrebbero essere nulle
Cassazione: la telefonata registrata è una prova e può essere utilizzata in giudizioCassazione: la telefonata registrata è una prova e può essere utilizzata in giudizio
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF