Sei in: Home » Articoli
 » Avvocatura

Giustizia: CNF tre incontri in calendario questa settimana per discutere delle riforme

Circa 2000 avvocati si sono iscritti al seminario si terrą il 17 luglio prossimo presso il complesso monumentale Santo Spirito in Sassia, a Roma, in cui si discuterą della riforma della giustizia e delle modifiche al codice di procedura civile. Il presidente del consiglio nazionale forense annunciando l'iniziativa e gli altri appuntamenti in calendario per questa settimana ha dichiarato: ''il Cnf ha promosso tre eventi legati da un filo rosso: discutere come l'avvocatura possa cooperare al funzionamento della macchina processuale, all'interno e fuori dal processo, nella sua veste istituzionale. A questo impegno dell'Avvocatura dovrebbe corrispondere una particolare attenzione ai suoi problemi, scevra da pregiudizi e luoghi comuni, per la riforma della disciplina della professione forense''. Il seminario č stato organizzato a seguito della entrata in vigore della legge 69/2009 (Disposizioni per lo sviluppo economico, la semplificazione, la competitivita' nonche' in materia di processo civile) e si propone di analizzare le novitą introdotte dal capo IV della legge e in particolare l'introduzione della mediazione civile, il filtro in Cassazione, la testimonianza scritta, il rito sommario di cognizione.
Il 18 luglio, poi, presso la sede di via del Governo Vecchio č previsto un incontro con i presidenti dei Consigli dell'Ordine Forense per discutere delle novitą introdotte in materia di conciliazione. Si discuterą in particolare della possibilitą offerta dalla legge 69 di istituire Camere di Conciliazione presso i Tribunali a cura degli stessi consigli dell'ordine. Un altro seminario si terrą domani 16 luglio presso la sede di via del Governo Vecchio e sarą dedicato al tema dei consigli giudiziari.
(15/07/2009 - Roberto Cataldi)
In evidenza oggi:
» Mancato mantenimento figli: reato anche se non c'č stato di bisogno
» Salvini: presto censimento o anagrafe dei Rom
» Assegno di invaliditą: l'accertamento dei requisiti per il riconoscimento
» Il Ctu deve essere pagato da tutti
» Arriva il decreto dignitą


Puoi trovare o lasciare commenti anche nei post che trovi nella nostra Pagina Facebook
Newsletter f g+ t in Rss